L’interfaccia di Premiere Pro

Condividi

Nel precedente tutorial dedicato ad adobe premiere abbiamo visto come avviare un nuovo progetto e qualche nozione base sui tipi di filmato, adesso è il  momento di familiarizzare con l’interfaccia del programma. Appena avviata una nuova sequenza si apre l’interfaccia che ci permette di editare i nostri filmati
Come tutti i programmi Adobe, questa è divisa in schede, ogni scheda ha un compito ben preciso, vediamo nel dettaglio cominciando dalla

SCHEDA PROGETTO

In questa scheda, appena avviato il programma, troveremo importato di default la sequenza iniziale definita in fase di creazione del progetto, importare un file nel progetto significa praticamente caricare un file in una posizione del nostro disco e renderlo disponibile per il nostro montaggio. Poichè di solito il montaggio video richiede l’impiego di molti file il mio consiglio è di creare una cartella per ogni progetto e copiare ogni file che intendiamo utilizzare all’interno della cartella o in una sottocartella, in modo da tenere sempre in ordine il nostro lavoro. Adobe Premiere crea un riferimento al file, quindi, nel caso in cui abbiamo file sparpagliati per il nostro computer, potrebbe capitare di eliminare o rinominare un file utilizzato nel progetto e di conseguenza non trovarlo più disponibile con danno irreparabile al nostro lavoro, pertanto, sottolineo l’importanza di copiare i file che utilizziamo nella cartella di lavoro. Essere ordinati è importante per tutti i lavori ma è fondamentale per il montaggio video, specialmente se si lavora in gruppo.
Importare un file in premiere è semplicissimo, ci sono tre metodi:

1) dal menù file scegli il comando importa, dalla finestra di dialogo che si apre scegli il file da importare, scorciatoia CTRL + I;
2) nella scheda progetto, quella visualizzata accanto, fai doppio clic con il tasto sinistro del mouse in un punto vuoto della scheda, si apre la suddetta scheda di dialogo;
3) il semplice drag&drop, da esplora risorse scegli il tuo file e trascinalo nella scheda progetto, non sulla timeline che vedremo dopo!

Una volta importati i file in questa scheda (filmati, immagini, suoni, musiche, titoli) questi potranno essere trascinati sulla timeline.

 

SCHEDA EFFETTI

 La scheda effetti è forse la scheda più “divertente” di premiere pro, attraverso questa scheda possiamo applicare alle nostre clip dissolvenze, correzioni colore, ritagli, effetti speciali ed eventuali plug-in che installiamo. Gli effetti si dividono in transizioni ed effetti. Le transizioni sono effetti che vanno applicati tra una clip e l’altra, un classico effetto di transizione è la dissolvenza incrociata, ovvero una clip dissolve in un’altra, gli effetti video, invece, sono effetti che vanno applicati all’intera clip, ad esempio il bianco e nero o un effetto di luce. Le transizioni, solitamente, non sono molto personalizzabili, eccetto per qualche plugin aggiuntivo, gli effetti video, invece, possono essere modificati e possono variare nel tempo del filmato stesso attraverso l’impostazione di fotogrammi chiave, ma questo è un discorso più avanzato che affronteremo col tempo. In questa scheda sono presenti oltre agli effetti e transizioni video anche effetti audio come il riempimento di un canale (sinistro o destro), l’equalizzazione o la rimozione del disturbo. Inoltre possiamo crearci dei raccoglitori personalizzati nei quali possiamo inserire gli effetti che utilizziamo più spesso.

Per fare ciò è sufficiente cliccare sulle impostazioni della scheda e scegliere nuovo raccoglitore personalizzato, sarà sufficiente trascinare gli effetti in questo raccoglitore.

 

SCHEDA CONTROLLO EFFETTI

Questa scheda è legata alla scheda effetti, tutti gli effetti video e transizioni che applichiamo su una clip li possiamo modificare in questa scheda. Se sulla timeline non abbiamo selezionato nessuna clip questa scheda risulterà vuota. Di defautl ogni clip ha già tre effetti applicati: movimento, opacità e tempo. Come dicono i nomi stessi il primo permette di dare movimento ad un filmato o comunque ad un oggetto sulla timeline, il secondo ne regola la trasparenza ed il terzo la velocità, quest’ultimo applicabile come vedremo in futuro anche in altro modo.

SCHEDA STRUMENTI

Chiamiamoli pure i “ferri del mestiere” 🙂 sono gli strumenti base che ci permettono di tagliare, spostare, scorrere, inserire, insertare e modificare una clip, sembrano pochi, abituati alla toolbar di Photoshop o altri programmi, ma ognuno di essi ha funzioni multiple e complete che vedremo nel corso dei vari tutorial imparando ad apprezzarne le funzionalità.

La TIMELINE

E’ la nostra area di lavoro, dove assembliamo le clip, musica, immagini, loghi e quant’altro per dare vita al prodotto finale. Le impostazioni di default di premiere pro prevedono tre tracce video e tre tracce audio stereo, ma possiamo aggiungerne altre dal menù sequenza>aggiungi tracce oppure semplicemente trascinando una clip (sia audio che video) oltre l’ultima traccia, in automatico verrà creata una nuova traccia. Per quanto riguarda le tracce audio possiamo aggiungere tracce stereo, mono e surround, inoltre possiamo aggiungere tracce submix alle quali applicare effetti speciali. Rispetto le primissime versioni di Premiere, tutte le tracce video della timeline sono gestite allo stesso modo, su ogni traccia possiamo applicare effetti di transizione, effetti video, titoli e grafica.

IL MONITOR DI PREVIEW

Che dire… senza di esso non puoi vedere cosa stai facendo se non hai collegato un monitor di preview esterno! Alcune funzioni presenti sotto al monitor prevedono di mandare in play il filmato, di creare un loop, di aggiungere marcatori e di visualizzare o nascondere i margini di sicurezza.

IL MONITOR SORGENTE

Appare facendo doppio clic su una clip nella timeline o nella scheda progetto, permette di tagliare un filmato e di estrapolarne le parti salienti, ovvero di effettuare il montaggio video. Ci permette di impostare il marcatore di ingresso (Mark in) e quello di uscita (Mark out) e di trascinare in determinati tempi del filmato e di trascinarlo sulla timeline. Vedremo nel dettaglio questa operazione nei tutorial che seguiranno. Anticipo però che questo monitor, sebbene utile, non è alla base del montaggio, c’è chi preferisce bypassare questo monitor e tenere l’intero filmato sulla timeline e “rosicchiarlo” nelle sue varie parti. Come detto approfondiremo questo argomento.

IL MIXER AUDIO

Ci permette di regolare il volume di ogni singola traccia, inoltre è possibile aggiungere filtri sull’intera traccia, come equalizzazione, denoiser, echo, ed altri filtri, ci permette poi di tenere sotto controllo il livello master, fondamentale per non ottenere produzioni con audio in distorsione, il mio caro amico fonico mi insegna che è bene non superare i -6db (corregimi se sbaglio) 🙂

Oltre alle schede appena citate esiste ovviamente la scheda cronologia, che ci permette di annullare le ultime azioni effettuate, la scheda Info, che ci riporta informazioni di durata su ogni singola clip e la scheda metadata, che riporta informazioni aggiuntive sul file. Inoltre esistono altre schede che possono essere attivate dal menù finestra o attraverso comandi da tastiera da richiamare all’occorrenza come ad esempio la finestra di acquisizione filmato che può essere aperta premendo il tasto F5.

Grazie a questa finestra, avendo una scheda di acquisizione o un dispositivo connesso tramite connessione Firewire (IEEE 1394), è possibile catturare le immagini dal dispositivo connesso. Nella scheda archiviazione della finestra di acquisizione possiamo impostare già il nome della clip ed aggiungere alcune note ed informazioni

Nella scheda impostazioni, invece, possiamo selezionare dove acquisire il video e l’audio in caso di sorgenti separate (consiglio di impostare “come progetto”)

Se mentre giocavi con l’interfaccia di premiere si è chiusa qualche scheda e non sai più dove pescarla, o se comunque hai modificato l’intera area di lavoro in modo disastroso, non preoccuparti, vai nel menù finestra>spazio di lavoro e clicca su ripristina spazio di lavoro corrente.

Bene, anche per oggi credo basti, ci siamo fatti una bella infarinatura sull’interfaccia di premiere pro, appena possibile realizzerò un breve tutorial sulla realizzazione di un semplice filmato. A presto! 🙂


Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.