Esportare filmato in After Effects

Condividi

Come promesso ecco una breve guida che spiega come esportare il filmato in After Effects. Per quanto possa sembrare banale spesso mi viene posta questa domanda!

Prima di tutto chiariamo cosa significa esportare il filmato in After Effects. Come ogni lavoro prima o poi giunge il momento di consegnarlo e distribuirlo in un formato leggibile da tutti e di certo il progetto in AE non è di facile lettura per vari ovvi motivi: perchè non tutti hanno il programma, perchè non tutti hanno computer abbastanza potenti da gestire un progetto AE complesso, perchè distribuire un progetto AE con tutti i files a corredo che lo compongono è immenso e perchè magari non vogliamo dare il nostro progetto di lavoro originale a chi ci ha chiesto il lavoro. Quindi non ci resta altro che creare un filmato della composizione in un formato comune (mpg, mp4, flv, avi, ecc…). Esportare il filmato quindi significa effettuare un rendering del progetto AE e creare un filmato distribuibile.E’ come prendere un file .PSD (file photoshop) e salvarlo in JPG. Chi utilizza AE per la prima volta la prima cosa che fa per esportare il filmato è andare nel menù file>esporta per poi rendersi conto di non avere la possibilità di renderizzare il filmato nel formato desiderato, dal menù, infatti, appaiono solo tre voci:

in realtà questa operazione non renderizza il filmato, ma converte il progetto AE in un progetto leggibile attraverso i programmi indicati. Bisogna procedere in altro modo!

Per esportare il nostro progetto After Effects in un filmato dobbiamo andare invece nel menù composizione e scegliere la voce crea filmato … oppure la scorciatoia CTRL + M

così facendo si apre infatti la finestra di rendering che ci permette di impostare i valori di uscita del filmato

di default AE imposta il rendering con i parametri mostrati nella figura precedente

Impostazioni di rendering impostato su “impostazioni migliori” indica i valori di default del progetto e le impostazioni migliori di rendering per avere la migliore qualità del filmato;

Modulo di Output ci permette di scegliere il formato finale del filmato, è qui che possiamo scegliere che tipo di filmato ottenere per la nostra distibuzione. A seconda del campo a cui è destinato sceglieremo il formato più adatto. Cliccando infatti sulla freccetta accanto apparirà un menù dal quale possiamo scegliere alcuni modelli predefiniti

impostato di default su “senza perdite” AE produrrà un filmato AVI non compresso con le stesse impostazioni del progetto, il file ottenuto sarà a dir poco enorme ma sicuramente avente la massima qualità possibile! Come puoi vedere possiamo esportare il filmato in Mpeg2, in FLV, in sequenza di immagini e crearci anche modelli personalizzati con codec ed impostazioni da noi scelti.

Infine Output in: ci permette di scegliere la cartella ed il nome del file del prodotto finale. Una volta scelte le impostazioni non dobbiamo far altro che premere il pulsante RENDERING ed attendere il termine del lavoro. A seconda della durata e della complessità del progetto potrebbero essere richiesti da pochi secondi ad intere giornate di lavoro.

Personalmente consiglio di effettuare sempre dei rendering a bassa qualità prima di effettuare il rendering finale alla massima qualità possibile, in questo modo possiamo renderci conto di eventuali errori di progettazione senza però dover attendere ore di rendering.


Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova subito gratis i template per Photoshop
di Graphixmania.it!

prezzo template

Per te subito due template gratis da utilizzare per i tuoi album e se sei soddisfatto puoi comprare il set completo ad un prezzo unico!