Prenditi cura dei tuoi dati

Condividi

Per chi lavora con macchine fotografiche e videocamere, tra gli incubi peggiori vi è quello di ritrovarsi senza spazio sulle schede di memoria e non sapere dove riversare il materiale. Un problema questo che si può presentare durante lunghe sessioni di lavoro, di svariate ore, giorni, settimane, in questi casi non solo si aggiunge l’incubo dello spazio, ma anche l’incubo della scheda che si danneggia irreparabilmente senza possibilità di leggerne il contenuto. Purtroppo non sempre è possibile portare con se un portatile o trovare un computer dove poter effettuare un backup delle proprie schede e, purtroppo, le schede di memoria ad un certo punto si rompono… Fidati, non è per portare sfortuna, ma le memorie si danneggiano quando meno te lo aspetti! E quindi? Come poter ovviare a questi spiacevolissimi inconvenienti?

parodia

Schede di memoria in quantità industriale
Sembra banale, ma c’è chi ancora oggi si affida ad un’unica scheda di memoria di grandi dimensioni. A mio avviso non è la soluzione ideale! Le schede di memorizzazione non sono mai abbastanza e, budget permettendo, ti consiglio di non risparmiare sulla quantità. Sconsiglio di comprare schede di capacità eccessive al fine di poter avere più spazio, meglio acquistare due schede da 64Gb anziché una sola da 128GB. Certo, spenderai qualcosa in più ma avrai due vantaggi: il primo, la possibilità di ruotare le schede e quindi ridurne l’usura, il secondo, malauguratamente dovesse rompersi una scheda piena da 128Gb hai perso tantissimo lavoro, cosa diversa se hai 128Gb divisi su due schede e se ne rompe una. E’ pur sempre una disdetta, ma dividere il materiale su più schede evita di perdere l’intero lavoro recuperando almeno parte di esso. Quindi, a mio parere, meglio orientarsi verso tagli medi!

 

Custodisci in modo corretto le tue schede
Le schede di memoria sono molto sensibili e delicate, si possono smagnetizzare facilmente o rovinare i contatti. Non portare MAI schede di memoria in tasca o libere di girare senza protezione nella borsa. Basta poco, una pressione, un mazzo di chiavi, un cellulare, una calamita e la tua scheda rischia seriamente di danneggiarsi irreparabilmente. Usa sempre le custodie originali in plastica delle schede e, se hai tante schede da portare con te, acquista una piccolo astuccio portaschede, sono economici e possono salvare le tue schede da spiacevoli incidenti.

 

Svuota subito le memory card
A lavoro ultimato, quando torni in ufficio o a casa, svuota subito le tue schede di memoria. Non rimandare l’operazione. Potrebbe accadere qualunque cosa. Come un lavoro inaspettato comunicato in tempi record, le schede piene, esci… ed il guaio è fatto! Non tagliare direttamente i file dalla scheda, copiali prima sul computer, assicurati che tutti i file siano stati copiati correttamente, esegui se ritieni opportuno una copia di backup su un altro disco e, dopodiché, puoi procedere a svuotare la memory card. Riponila nell’apposito contenitore.

Valuta dischi esterni
In alcuni casi, se si lavora fuori casa per un periodo prolungato, risulta difficile svuotare le memory card o comunque effettuare un backup. Vi sono casi estremi che non permettono queste operazioni facilmente e la paura di perdere i dati ci accompagna durante la giornata. Possiamo alleviare, se non sbarazzarci di questa tensione acquistando un Hard Disk con lettore di schede integrato e con connessione wireless. Una buona soluzione potrebbe venire dalla Western Digital un  hard disk esterno della famiglia My Passport.

wd_passport_wireless1

Con My Passport Wireless gli utenti hanno la libertà di accedere ai contenuti ovunque e in qualsiasi momento, utilizzando l’app mobile WD My Cloud per iOS o Android: una volta eseguita la configurazione, l’app permette di centralizzare tutti i contenuti degli utenti sotto un’applicazione e interfaccia unica, consentendo l’accesso ai contenuti sul disco. Altra interessante caratteristica è l’FTP integrato: il disco si connette alle fotocamere wireless compatibili permettendo di trasferire in modo automatico le foto man mano che vengono scattate.  In questo modello troviamo integrato uno slot SD, che permette di eseguire un back up al volo dei contenuti multimediali presenti nelle schede. Soluzione simile arriva anche da Toshiba con due modelli, Canvio AeroMobile e Canvio Aerocast. Il primo è un disco SSD di 128Gb, bassa capienza ma sicuramente maggiore robustezza, il secondo dispone di un disco meccanico da 1TB. Questi tipi di dischi sono totalmente autonomi, non hanno bisogno di un computer per funzionare ed hanno una batteria al litio che ne assicura la durata tra le 6 e le 8 ore. Queste sono sicuramente soluzioni ottimali che ci fanno fare sonni tranquilli. Ovviamente, utilizzare un disco del genere, non significa cancellare e svuotare le schede di memoria e riutilizzarle. Il mio consiglio, è di lasciare sempre una doppia copia, e su disco e su memory card e solo in casi estremi scegliere se svuotare una scheda di tutti i dati o di parte di essi.

Per mettere al sicuro i propri dati, specialmente quando si parla di foto e video, non è mai semplice, data l’enorme quantità di dati che si devono memorizzare, ma per chi ci lavora quotidianamente è importante seguire piccole e importanti precauzioni e non dare mai nulla per scontato. Non bisogna mai affidarsi ad un’unica copia e bisogna sempre avere cura dei propri supporti di memorizzazione. Diffida di supporti economi ed a basso costo, potrebbero rovinarti una giornata di intenso lavoro.


Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.