Monitor per la grafica: cosa valutare

Condividi

Ricevo spesso messaggi in cui mi chiedete quale sia il miglior monitor per la grafica. Purtroppo non è così facile rispondere. Non esiste il monitor per antonomasia, perfetto per la grafica, unico ed insuperabile. Ci sono vari fattori da valutare, innanzitutto le nostre esigenze.

Il lavoro che facciamo

Dire che si fa grafica è semplice… ma cosa si fa in modo particolare? La grafica ha varie sfaccettature e c’è chi da grafico professionista si occupa di grafica a 360 gradi, e chi da grafico professionista specializzato si occupa di un settore in particolare.

Un settore specializzato, ad esempio, può essere quello della grafica web. Chi è specializzato nella realizzazione di siti web, interfacce, banner, animazioni di formato ridotto, probabilmente non avrà bisogno di un monitor eccessivamente grande o di chissà quali prestazioni cromatiche. Questo tipo di lavoro è dedicato per lo più ad un pubblico consumer, ovvero ad un pubblico ampio che visualizzerà il nostro lavoro su un portatile, un monitor economico, un tablet o un telefonino.

Un grafico che si occupa di ciò non ha assolutamente bisogno di un monitor 4K, con tempi di risposta elevatissimi e resa cromatica fotografica. Ha sicuramente bisogno di un buon monitor non superiore ai 24″. Il mio consiglio è di orientarsi comunque su un monitor a pannello IPS (In Plane Switching). Questa tecnologia è oggi impiegata nella maggior parte dei monitor e, se qualche anno fa il costo era alquanto esorbitante, oggi si riescono ad ottenere monitor con pannello IPS ad un prezzo accessibile.

I vantaggi del monitor IPS? In breve sono i seguenti:

  • Colori più fedeli, miglior brillantezza e maggiore contrasto;
  • Maggior angolo di visione: La tecnologia IPS consente di vedere al meglio un’immagine da qualsiasi angolazione, fino a 178 gradi (in orizzontale ma anche in verticale);
  • Evita l’affaticamento degli occhi essendo più definito e con un contrasto maggiore;
  • Qualità del nero: grazie a questa tecnologia il nero non è sbiadito.

Prima di procedere all’acquisto, quindi, facciamo una attenta analisi del nostro lavoro, o del lavoro che abbiamo intenzione di intraprendere, e, in base a ciò, scegliamo il monitor più adatto alle nostre esigenze.

Quindi? Tu che grafico sei?

Il grafico web

monitor per la grafia

Come già detto lavora prevalentemente con elementi destinati alla visualizzazione di massa, per la maggior parte i contenuti saranno visualizzati su monitor economici, teblet e telefonini, insomma display medio piccoli. Il pubblico non sarà particolarmente attento. Gli elementi con cui lavorerà saranno di dimensioni ridotte. Il monitor ideale potrebbe essere un 23″ di fascia media

Il grafico 3D

monitor per la grafia

Il grafico 3D ha bisogno di tanto spazio. Programmi come Cinema 4d, Maya, 3D Studio max, Blender, Autocad, sono dotati di una interfaccia molto ampia. Di solito divisa in quattro parti (visione 3d, visione laterale, superiore e frontale), più vari pannelli dove vengono raccolti i materiali ed una timelani per le animazioni… insomma, questo tipo di lavoro necessita di spazio e risoluzioni ampie. Il mio consiglio è orientarsi verso un 24″ o superiore in grado di supportare almeno la risoluzione di 2.560 x 1.440 pixel

Il grafico dei fotografi

monitor per la grafia

Una professione che ha bisogno di qualità e fedeltà dei colori, di nitidezza e spazio. Forse una delle professioni che richiede uno dei monitor più costosi. Di solito la scelta ricade sempre su un Eizo.

In alternativa puoi orientarti verso monitor più economici ma comunque di ottima qualità

Il Video Editor

Il montatore video è un’altra professione, senza nulla togliere alle altre, che ha bisogno di qualità, spazio e tempi di risposta rapidi. La timeline del programma di montaggio ha bisogno di spazio, così come il monitor di preview ed output. Di solito si utilizza un secondo monitor per l’uscita finale, oltre ad altri monitor aggiuntivi per gestire i vari pannelli degli strumenti richiesti per il montaggio. La postazione del montatore video, inoltre, richiede anche molto spazio fisico.

Personalmente sconsiglio di acquistare monitor ultra wide o curvi.

Il filtro di riduzione della luce blu

Ultimamente se ne sta parlando spesso. La luce blu fa male agli occhi! Tablet, cellulari e monitor emettono luce blu dannosa agli occhi! La luce blu di notte fa male! La luce blu ti rovina il sonno! La luce blu è cattiva. OK! A quanto pare dagli ultimi studi fatti la luce blu emessa dai nostri dispositivi di visualizzazione danneggia gli occhi, specialmente in condizioni di scarsa luminosità.

Il filtro anti luce blu che viene applicato sui moderni monitor è, a mio avviso, superfluo per l’uso professionale. Il filtro luce blu scurisce il monitor, riducendo l’emissione di luce bianca e porta la temperatura colore del monitor a livelli più bassi (più tendente al giallo). Per chi lavora con i colori ciò può essere un vero problema, poiché riduce la resa dei colori, specialmente se abbiamo il monitor calibrato o utilizziamo un profilo colore tarato per la stampa.

Per ridurre i danni agli occhi a causa della luce del monitor vi sono alcuni consigli base che andrebbero categoricamente rispettati:

  • Lavorare in un ambiente luminoso ed evitare luce diretta o riflessa nel monitor;
  • La sera accendere le luci e posizionare una luce calda dietro al monitor, va bene anche una lampada da scrivania posizionata dietro il monitor che illumina la parete o l’ambiente retrostante;
  • Non tenere la luminosità del monitor al massimo;
  • Mantenere una giusta distanza dal monitor (50 – 70 cm);

In conclusione

Il monitor per la grafica deve soddisfare le tue esigenze, solo tu sai di cosa realmente hai bisogno. Il mio consiglio è comunque di non orientarti verso monitor scadenti. Se fai il grafico di professione, per hobby o per passione, non puoi fare economia sul monitor. Lavorerai molte ore al giorno, quindi considera un pannello IPS, dalla buona resa cromatica, buon contrasto, e con una buona frequenza di aggiornamento, o ti ritroverai a fine giornata con gli occhi gonfi ed il mal di testa.


Condividi

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Prova subito gratis i template per Photoshop
di Graphixmania.it!

prezzo template

Per te subito due template gratis da utilizzare per i tuoi album e se sei soddisfatto puoi comprare il set completo ad un prezzo unico!